I più venduti

Categorie

Oggi è il turno di Gloria, in arte SweetAngel!

Published : 14-03-2016 22:25:17
Categories : News

Continuano le nostre interviste! Oggi è il turno di Gloria, in arte SweetAngel!


photo by TheDevil

Presentazione

Ciao a tutti mi chiamo Gloria, sono una cosplayer veneta conosciuta come Sweet Angel.
Oltre a realizzare i miei cosplay mi occupo anche di organizzare eventi dedicati a questo mondo, infatti sono una dei fondatori del CosTrive da ormai qualche annetto.
Al di fuori di questo ambito sono un’amante dei gatti, delle tisane e thè caldo e della scienza.

 

Qual’è il tuo lavoro o cosa vorresti fare in futuro?

Al momento faccio vari lavoretti per essere indipendente, sto ancora cercando il lavoro dei miei sogni e per cui ho studiato tanto cioè lavorare in un laboratorio di ricerca nel campo delle biotecnologie, ma in Italia non è affatto facile “fare la scienziata”.

 

Qual’è il tuo manga/anime preferito e videogioco?

Come anime il mio voto va a Tengen Toppa Gurren Lagann, guardato per la prima volta nel 2009 sotto consiglio di amici, e da allora me ne sono innamorata tanto da realizzare ben 8 versioni differenti di Yoko Littner.
Come videogioco metto sul piedistallo Final Fantasy X, gioco che ho amato fin da subito specialmente per la storia, ma anche per il character design (e i vestiti della sua continuazione X-2).

 

Quando hai iniziato a fare cosplay?

Il mio primo cosplay risale al novembre 2008, portato prima ad un raduno di ben 8 cosplayer ad una fiera del tempo libero di Padova. La mia prima fiera dedicata al cosplay, anime, manga ecc è stata invece qualche mese dopo ne 2009.

 

Qual’è il tuo primo costume? E l’ultimo? E il tuo preferito?

Il primo costume è stato Tifa da FFVII, a vederlo adesso mi faccio un po’ ridere da sola: niente parrucca, makeup praticamente assente, niente lentine colorate, costume abbozzato, poca interpretazione del personaggio..
L’ultimo che ho fatto è una versione alternativa di Yoko Littner (l’ottava per me) che compare in uno special dedicato proprio a lei “Kirameki Yoko Box Special PV”. Si tratta di un outfit molto semplice realizzato in poco tempo.
Quello un pochino più “serio” recente è invece la maga di Diablo III che ho realizzato ad ottobre 2015 in occasione del Lucca Comics.

Il preferito è sempre soggetto ad indecisione: dalla Yoko classica, a Rena versione Salvatore Denip da Elsword o anche Yuna da FFX2.

photo by MGPhotographer

 

Cosa ti piace di più e cosa meno quando crei un costume? Preferisci usare la macchina da cucire o creare armature?

Ho un odio verso la realizzazione dei cartamodelli da zero. Ci metto una vita e mezza e alla fine devo sempre aggiustare tutto addosso e non di poco. Questo vale per la parte sartoriale.
Per la parte delle armature invece ci perdo tantissimo tempo, anche giornate per un solo bracciale o corona, ma poi per fortuna sono precisi e non hanno bisogno di gran aggiustamenti.
Quello che più mi piace è forse la progettazione iniziale, la ricerca dei materiali/stoffe dopo aver pensato a quali sono i più adatti, ma anche il momento in cui lavoro, lavoro, lavoro senza rendermi conto del tempo che passa.
Ah, mi piace anche scartavetrare a mano con la cartavetrata, soffoco un po’ e respiro male per giorni, ma amo vedere un pezzo che diventa liscio!

Macchina da cucire o attrezzi per parti rigide? Tutti e due! Ho sempre amato i costumi che sono un mix di tecniche e con vari “settore”: sartoriale, parrucche, armature ecc.
Ecco non amo le perline e ghirigori invece!

 

Come scegli i tuoi cosplay e come organizzi la creazione del costume?

La scelta dei cosplay è molto varia: può essere un personaggio che ho sempre amato, uno di cui mi attira il design (magari senza un background particolare perché proviene da illustrazione o da un gioco dove il pg non ha una storia alle spalle, vedi monster hunter), o qualcosa su cui inizio ad informarmi perché degli amici o il fidanzato ci tengono a fare gruppo/coppia.

Generalmente mi prendo per tempo, a volte anche anni in anticipo, piano piano recupero tutto quello che serve e lascio del tempo extra nel caso qualcosa non vada bene (specie con gli ordini online che sono sempre più spesso una roulette russa).
Parto col salvarmi immagini di tutte le angolazioni possibili, magari vedo se esiste qualche cosplayer che ha fatto un buon lavoro da cui prendere spunto (anche se spesso scelgo cose di nicchia di cui trovi poco online, sia come immagini di riferimento che cosplayer).
Poi faccio il conto di cosa, quanto mi serve, giro mille negozi per trovare il tutto visto che dove abito io c’è molta poca scelta.
Poi parto, inizio dal pezzo che più mi intriga per poi completare il resto come mi gira senza un ordine preciso del tipo: prima tutto il sartoriale, poi tutte le armi, poi la parrucca.
E’ molto raro che io riesca, nonostante tutto, a fare un test del cosplay completo prima della fiera xD

 

Cosa ami e cosa invece non ti piace del cosplay in generale?

Amo e non amo allo stesso tempo la competizione: sono una persona a cui piace mettersi in gioco, più verso me stessa che verso gli altri.
C’è chi vede bene la competizione quasi a livello sportivo, e chi se ne fa una malattia ed è questo il lato brutto.

Poi mi piace il fatto che si sale sempre più in alto, tutti migliorano, i materiali a disposizione sono sempre più fighi, ci sono tutorial quasi di ogni cosa online.
L’altro lato della medaglia è che molti si adagiano sugli allori e pretendono la pappa pronta,  e quando dai una mano si prendono braccio spalla e tutto il resto xD

 

photo by Allessio Buzi

Cosa vorresti fare nel mondo del cosplay?

Quello che già faccio: i costumi che mi piacciono, cercare di migliorare in un pochino tutti i settori.
Ma anche continuare ad organizzare eventi col punto di vista di un cosplayer per i cosplayer.

 

Qual è il costume dei tuoi sogni?

Più che costume dei miei sogni, magari si parla di personaggi che per mille vicissitudini vengono rimandati: bassa autostima, competenze insufficienti per realizzare alcune cose, soldi, tempo, ecc.

 

Dai alcuni consigli agli altri cosplayer.

Cercate di fare cosplay per divertirvi: sia per girare in fiera con gli amici, sia per fare bei photoset, sia per la competizione.
Andate per gradi, imparate piano piano e cercate di seguire i consigli di chi ne sa più di voi, a volte basta cercare o chiedere.

photo by DizZy

Grazie mille Gloria per l'intervista! Se volete saperne di più su di lei visitate il suo sito http://sweetangelcosplay.wordpress.com/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/SweetAngelCosplay
Potete trovarla anche su youtube: https://www.youtube.com/user/SweetAngelGlo e Twitter, instagram, tumblr con il nome @miciaglo.

Share this content

You must be register

Clic here to register